Area Inclusione

L’Istituto ha recepito, attraverso l’approvazione collegiale del Piano di Inclusione, le più recenti normative  in materia di inclusione scolastica (D.M.27/12/12; C.M. n. 8 del 6/3/2013,D.P.R.80/13,D.G.L.S.n.66/2017) .Il G.L.I. coinvolge i c.d.c. sin dall’accoglienza dei ragazzi con B.E.S. certificati , ma anche nell’individuazione di situazioni di svantaggio durante tutto il percorso scolastico , e nel monitoraggio in itinere dei singoli percorsi personalizzati  finalizzati a garantire il successo formativo di ciascun alunno. La scuola realizza percorsi personalizzati condivisi per alunni con BES, che prevedano oltre una trasversalità disciplinare, anche una didattica inclusiva da parte degli insegnanti curricolari. Questa sinergia rende possibile il monitoraggio continuo. La scuola promuove accordi di rete con altri istituti, enti, associazioni e cooperative, per ampliare sia l’offerta formativa che l’orientamento lavorativo, nonché per arginare la dispersione scolastica ( “Crescita formativa”, “Budget educativi”, “Grandi Atleti”…). Lo sportello di counseling offre sostegno ai ragazzi che ne fanno richiesta. Alla formulazione del PEI partecipano le équipes pedagogiche di riferimento, in collaborazione con gli specialisti della ASL e delle famiglie. L’accoglienza degli alunni stranieri prevede l’affiancamento di un docente madrelingua ma è carente di risorse per la mediazione culturale. Sebbene il test di ingresso consenta una prima rilevazione delle competenze linguistiche nell’italiano L2, manca la predisposizione di percorsi di prima alfabetizzazione ovvero la presenza di figure professionali per favorire l’inserimento e strutturare un adeguato sostegno linguistico.

 

torna all'inizio del contenuto