Indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica

Descrizione dell'indirizzo in generale

L’indirizzo “Elettronica ed Elettrotecnica” propone una formazione polivalente che unisce i principi, le tecnologie e le pratiche di tutti i sistemi elettrici, rivolti sia alla produzione, alla distribuzione e all’utilizzazione dell’energia elettrica, sia alla generazione, alla trasmissione e alla elaborazione di segnali analogici e digitali, sia alla creazione di sistemi automatici.

 

Grazie a questa ampia conoscenza di tecnologie i diplomati dell’indirizzo “Elettronica ed Elettrotecnica” sono in grado di operare in molte e diverse situazioni: organizzazione dei servizi ed esercizio di sistemi elettrici; sviluppo e utilizzazione di sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti, apparecchi e apparati elettronici; utilizzazione di tecniche di controllo e interfaccia basati su software dedicati; automazione industriale e controllo dei processi produttivi, processi di conversione dell’energia elettrica, anche di fonti alternative, e del loro controllo; mantenimento della sicurezza sul lavoro e nella tutela ambientale.

 

La padronanza tecnica è una parte fondamentale degli esiti di apprendimento. L’acquisizione dei fondamenti concettuali e delle tecniche di base dell’elettrotecnica, dell’elettronica, dell’automazione delle loro applicazioni si sviluppa principalmente nel primo biennio. La progettazione, lo studio dei processi produttivi e il loro inquadramento nel sistema aziendale sono presenti in tutti e tre gli ultimi anni, ma specialmente nel quinto vengono condotte in modo sistematico su problemi e situazioni complesse.

 

L’attenzione per i problemi sociali e organizzativi accompagna costantemente l’acquisizione della padronanza tecnica. In particolare sono studiati, anche con riferimento alle normative, i problemi della sicurezza sia ambientale sia lavorativa.

 

Le articolazioni, Elettronica ed Elettrotecnica, Automazione, sono dedicate ad approfondire le conoscenze e le pratiche di progettazione, realizzazione e gestione rispettivamente di sistemi e circuiti elettronici, impianti elettrici civili e industriali, sistemi di controllo.

Profilo generale in uscita e aspetti significativi

Il Perito in Elettronica ed Elettrotecnica:

  • – ha competenze specifiche nel campo dei materiali e delle tecnologie costruttive dei sistemi elettronici e delle macchine elettriche, della generazione, elaborazione e trasmissione dei segnali elettrici ed elettronici, dei sistemi per la generazione, conversione e   trasporto dell’energia elettrica e dei relativi impianti di distribuzione;
  • – nei contesti produttivi d’interesse, esprime le proprie competenze nella progettazione, costruzione e collaudo dei sistemi elettronici e degli impianti elettrici;
  • – è in grado di programmare controllori e microprocessori; opera nell’organizzazione dei servizi e nell’esercizio di sistemi elettrici ed elettronici complessi;
  • – è in grado di sviluppare e utilizzare sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti, apparecchi e apparati elettronici;
  • – conosce le tecniche di controllo e interfaccia mediante software dedicato; integra conoscenze di elettrotecnica, di elettronica e di informatica per intervenire nell’automazione industriale e nel controllo dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all’innovazione e all’adeguamento tecnologico delle imprese relativamente alle tipologie di produzione;
  • – interviene nei processi di conversione dell’energia elettrica, anche di fonte alternativa, e del loro controllo, per ottimizzare il consumo energetico e adeguare gli impianti e i dispositivi alle normative sulla sicurezza;
  • – è in grado di esprimere le proprie competenze, nell’ambito delle normative vigenti, nel mantenimento della sicurezza sul lavoro e nella tutela ambientale, nonché di intervenire nel miglioramento della qualità dei prodotti e nell’organizzazione produttiva delle aziende;
  • – è in grado di pianificare la produzione dei sistemi progettati; descrive e documenta i progetti esecutivi ed il lavoro svolto, utilizza e redige manuali d’uso; conosce ed utilizza strumenti di comunicazione efficace e team working per operare in contesti organizzati.

Le Sperimentazioni in Elettrotecnica

Sperimentazione in Elettromedicale

Tra le discipline caratterizzanti la curvatura, vi sono:

Fisiologia, per ore 66 ore, che copre una quota pari a 33 ore annue svolte durante il terzo e quarto anno;

Potenziamento di Elettronica/Elettrotecnica, per 33 annue svolte durante il quinto anno.

Anche le discipline di “Elettronica ed elettrotecnica” e “TPSEE” risentono della curvatura, inserendo nel proprio monte ore, una percentuale dedicata ad approfondimenti relativi alla biomedica ed al mondo elettromedicale.

 

PROFILO DI USCITA

Per quanto riguarda le competenze aggiuntive, rispetto ad un diplomato in “Elettronica/Elettrotecnica”: la curvatura “Elettromedicale” fornisce allo studente conoscenze specifiche di fisiologia.

 

Dopo il diploma, le opportunità di lavoro si diversificano molto: partendo dal settore puramente elettrico/elettronico fino al settore delle verifiche su apparecchiature elettromedicali, in aziende operanti nel settore ospedaliero.

Sperimentazione in Taratura strumenti di misura

Sperimentazione in Manutentore elettrico di pale eoliche

La disciplina caratterizzante le curvature è l’Elettronica ed Elettrotecnica che svolge un potenziamento sulle misure elettriche industriali per ore 99 ore, 33 ore annue, ugualmente distribuite sugli anni terzo, quarto e quinto.

 

Anche le discipline TPSE e Sistemi Automatici risentono delle curvature, inserendo nel proprio monte ore, una percentuale dedicata ad approfondimenti relativi all’utilizzo della strumentazione di misura negli impianti industriali e approfondimenti sugli impianti eolici (TPSE), e nell’uso dei software di acquisizione ed analisi dei dati di misura e programmazione dei PLC (Sistemi Automatici).

 

PROFILO DI USCITA

La curvatura “TARATURA STRUMENTI DI MISURA” fornisce allo studente competenze specifiche in metrologia e in particolare nella taratura dei contatori di energia elettrica.

Dopo il diploma le opportunità di lavoro si diversificano molto: partendo dal settore puramente elettrico/elettronico fino al settore delle tarature degli strumenti ed in particolare delle verifiche periodiche di taratura dei contatori di energia elettrica.

 

La curvatura “MANUTENTORE DI PALE EOLICHE” fornisce allo studente competenze specifiche nel funzionamento delle pale eoliche da un punto di vista elettrico ed in particolare dei convertitori, dei generatori, dei quadri di potenza e di automazione.

 

Dopo il diploma le opportunità di lavoro si diversificano molto: partendo dal settore puramente elettrico/elettronico fino al settore della manutenzione dei parchi eolici.

Le Sperimentazioni in Elettronica

Sperimentazione in Biomedicale

Tra le discipline caratterizzanti la curvatura, vi sono:

biologia, che copre una quota pari a 33 ore annue svolte durante il terzo anno;

informatica, per 66 ore (33 annue), ripartite in egual misura tra il quarto ed il quinto anno.

Anche le discipline di “Elettronica ed elettrotecnica” e “TPSEE” risentono della curvatura, inserendo nel proprio monte ore, una percentuale dedicata ad approfondimenti relativi alla biomedica ed al mondo elettromedicale.

 

PROFILO IN USCITA 

Per quanto riguarda le competenze aggiuntive, rispetto ad un diplomato in “Elettronica”, la curvatura “Elettromedicale” fornisce allo studente conoscenze specifiche di biomedica e di biologia. Dopo il diploma, le opportunità di lavoro si diversificano molto: partendo dal settore puramente elettrico/elettronico fino al settore delle verifiche su apparecchiature elettromedicali, in aziende operanti nel settore ospedaliero.

 

Discipline e quadro orario

torna all'inizio del contenuto